Trofei Motoestate Trofei Motoestate Trofei Motoestate Trofei Motoestate
 
NEWS

A FRANCIACORTA UN QUARTO ROUND MES VIBRANTE

I Trofei Wheelup Motoestate a Franciacorta hanno regalato spettacolo con il quarto appuntamento stagionale. Tanti piloti e una bella cornice di pubblico hanno animato il weekend di gare. Intenso programma con moto di tutti i generi ai nastri di partenza e belle bagarre in pista a suggello dell’ultimo round prima della pausa estiva. La serie più longeva d’Italia tornerà in pista il prossimo 9 settembre per l’ultima sfida sul circuito di Varano, con in palio i titoli rimasti vacanti.

In evidenza sul tracciato intitolato a Daniel Bonara i piloti bresciani. Su tutti Rocca e Fratus vincitori rispettivamente della 300 e della 1000, al termine di gare vibranti. Festa anche per Filippi secondo nella 600. Festeggiano anche il parmense Mortali, campione con una prova d’anticipo della 600 Mes e Della Bianca, 250 sp.  

Belle le gare del programma con la Supermono ad aprire il folto programma. Affermazione per Raimondi che conquista il quarto successo consecutivo e si laurea campione assoluto. Il pilota emiliano ancora una volta è stato protagonista assoluto staccando la concorrenza. Alle spalle di Raimondi un ottimo Bleggi, vincitore della classifica Open, e Ferri, primatista nella Mini e campione di categoria.  Cogliano e Tiveron hanno completato il podio della Mini, mentre nella Open i tre gradini del podio sono stati conquistati da Bleggi, De Carli e Cairo.

300 ss: Battaglia al calor bianco tra Rovelli e il bresciano Rocca, bravi a staccare la concorrenza e giocarsi il successo. Alle loro spalle interessante bagarre tra Gentile e Felappi. Dopo 10 intense tornate di gara  Manuel Rocca ha piegato la resistenza di Rovelli con un ultimo giro al cardiopalma. Alle spalle del duo di testa, Gentile al debutto sulla Kawasaki ha finito terzo, ma Felapppi gli ha reso vita difficile fino alla bandiera a scacchi.

Nella classifica del Challenge Go Eleven la vittoria è andata a Rocca, accompagnato sul podio da Gentile e Felappi, mentre quarto ha chiuso Costantino, ex leader di classifica.

Tra le 250 sp affermazione per Lanfranconi che ha preceduto Federigi, del quale ha avuto ragione solo all’ultimo giro. Terzo Della Bianca, autore di una scivolata mentre era al comando.

1000: Colpo di scena al primo giro. Fabrizio Perotti, mattatore del weekend, è andato a terra, lasciando così via libera alla concorrenza. La gara è stata condotta magistralmente dalla coppia Fratus, Maestri che si sono dati battaglia fino alla fine con l’inserimento negli ultimi giri di Boccelli, autore di una bella rimonta sui primi due a suon di giri veloci. Il bresciano Fratus all’ultimo giro ha avuto ragione di un ottimo Maestri, grazie a un bel sorpasso che gli ha regalato la prima vittoria stagionale. Maestri da parte sua ha però ottenuto il secondo podio consecutivo nell’anno del debutto nella 1000 Open. Terza piazza per Boccelli che ha mostrato un grande passo gara. Ai piedi del podio il bresciano  Gipponi, quarto, Carinelli, quinto, e il pilota di casa Cristini, sesto e autore di una performance brillante.  Belle prestazioni anche per gli altri bresciani: Bescotti, settimo al rientro da un infortunio, Gandini, undicesimo, Facchetti tredicesimo che ha preceduto Vermi e Secchi.

125 sp- Moto4: Assolo di Baldassarre che sbanca Franciacorta e mette le mani verso il secondo titolo. Il ligure ha avuto ragione di un sempre positivo Pisano e di Cambioni che ha completato il podio della Open  Nella SP affermazione per Phaedra Theffo, bravissima a precedere Sarchi e Carpina.

Nella Moto 4 una scivolata ha rallentato il poleman Finello, che però ha stretto i denti e conquistato punti pesanti in ottica campionato. La vittoria di gara è andata a Salvatore Ragusa che ha regolato in volata Como, vincitore della classifica Rookies, e Frappola per un podio tutto Bucci. Tra i Rookies, premiati con gomme Bridgestone, alle spalle di Como sono finiti Frappola e il pilota Phantom Travagliati.

600 MES: Assolo di Davide Mortali autore di una gara perfetta e in fuga fin dall’inizio gli consente di festeggiare il titolo con una prova d’anticipo. Alle spalle del parmense al secondo centro stagionale, bella bagarre tra il bresciano Filippi e Besana con una lotta che si è protratta fino all’ultima curva e ha premiato Filippi, secondo, davanti al neo papà Besana. Quarta piazza per Rizzo, bravo a precedere Tomio.

Race Attack 1000: Lamagni su tutti nella prima manche. Il pilota del team Motognurant ha preceduto Fontana e il compagno di squadra D’Ambrosio. Bis di Lamagni nella seconda prova, dove è andato in fuga, e messo alle spalle Palladino e Giacomini. A Lamagni quindi la vittoria di giornata con punteggio pieno. Sul podio dell’assoluta con il pilota della Bmw, Giacomini e D’Ambrosio. Nelle classifiche speciali, successi per Lamagni, Challenge, Giacomini, Rookies, Vocaturi, Master.

Race Attack 600: Prima manche a Mozzachiodi davanti a Costa, bravo a rimanere in testa per diversi giri, che a sua volta ha preceduto Gueli.  Nella seconda frazione fuga solitaria di Liberini che ha regolato Mozzachiodi e Fornari. La vittoria di giornata se l’è aggiudicata Mozzachiodi, che nella classifica punti ha preceduto Liberini e Costa. A Liberini anche la classifica Challenge, a Bozzi la Rookies.

 

del: 22/07/2018

Index | Next >>

 

 

MES Motoestate | RTK Race Attack | MES 300 Supersport | MES 125 SP | Supermono | MES MiniGP | MES Moto4
CIVS | 200 Miglia | Prove Libere | Calendario e Classifiche | Covenzioni | Iscrizioni | Iscriviti | Contattaci
News | Flickr Gallery | Youtube Channel | Facebook page
  SH GROUP S.a.s.
Via del Mella 64, 25131 Brescia
PI IT03775610987
Privacy Policy - Artwork: Ferriani.com